Siete qui: Home » Da non perdere (Page 9)
“Dit’unto® Festival del mangiar con le mani”: domenica 13 ottobre street food d’autore a Villa a Sesta, immersi nelle colline del Chianti

“Dit’unto® Festival del mangiar con le mani”: domenica 13 ottobre street food d’autore a Villa a Sesta, immersi nelle colline del Chianti

“Dit’unto® Festival del mangiar con le mani” torna ad animare il borgo di Villa a Sesta, frazione di Castelnuovo Berardenga, in provincia di Siena, domenica 13 ottobre, dalle ore 1 ...

Musei di Maremma. La magia del tufo: un fine settimana alla scoperta della città perduta di Vitozza

Musei di Maremma. La magia del tufo: un fine settimana alla scoperta della città perduta di Vitozza

Sono due le visite guidate organizzate per il prossimo fine settimana alla scoperta della città perduta di Vitozza, uno degli insediamenti rupestri tra i più estesi d’Italia con ci ...

L’utopia di un grande festival teatrale

L’utopia di un grande festival teatrale

E' partito anche quest'estate il teatro più bello che ci sia. Quello dove il buongusto diventa un utopia. Utopia del Buongusto è un idea di successo che da ben 22 anni porta in gir ...

Turismo, IV Cammino della Setteponti, tre giorni a piedi lungo l’antica Via Cassia

Turismo, IV Cammino della Setteponti, tre giorni a piedi lungo l’antica Via Cassia

Quarta edizione de ‘Il Cammino della Setteponti', in partenza venerdì 7 giugno da Ponte a Buriano. Conclusione domenica 9 giugno, a Reggello. Tre giorni e tre tappe alla scoperta d ...

Leonardo e i suoi libri. La biblioteca del Genio Universale

Leonardo e i suoi libri. La biblioteca del Genio Universale

Come lavorava Leonardo? La risposta migliore ce la danno i suoi manoscritti. Leonardo non era un “omo sanza lettere”. Non gli bastava l’insegnamento diretto della maestra Natura: a ...

Montepulciano premia il cantiniere del 2019

Montepulciano premia il cantiniere del 2019

E' Andrea Della Lena  di Icario il premiato per l’edizione numero diciotto del premio Cantiniere dell’anno del Conzorzio del Vino di Montepulciano. Un premio istituito per promuove ...

Streetfood Village: a Foodies (Castiglioncello) il miglior cibo di strada

Streetfood Village: a Foodies (Castiglioncello) il miglior cibo di strada

Sarà la sesta edizione in compagnia dello Streetfood Village che anche quest'anno è stato inserito nell'ambito del Foodies Festival di Castiglioncello (Livorno) che si svolgerà nel ...

Cospaia

Quasi non cè sulle carte geografiche e manca totalmente dai libri di storia, ma Cospaia è stata per oltre quattro secoli una minuscola repubblica di 2 chilometri di lunghezza per circa 500 metri di larghezza. Difficile scovare questa località-repuubblica che da un errore ha saputo approfittare, ma Cospaia esiste: fra Sansepolcro e San Giustino. ...

Read more

Pollo e Tarese

La razza nera ovaiola è ormai quasi estinta, ma quella bianca da carne che fino a cinquant'anni fa aveva un giro di mercato incredibile sopravvive, per sua e nostra fortuna nel cortile dei contadini. Un pollo vero e genuino di quelli che non si trova quasi più. Da provare, se free pokies games online il contadino ve lo fa assaggiare. Altro prodotto dimenticato da provare è la Tarese un salame antico realizz ...

Read more

I capolavori dell’oreficeria medievale

Castiglion Fiorentino, uno dei borghi più belli d'Italia conserva tre capolavori poco noti. Sono i top dell'oreficeria medievale splendidamente conservati fino a noi: il busto reliquario di Sant’Orsola, la Croce Mosana e la Croce Santa. Nella sala della sagrestia vecchia della Pinacoteca. ...

Read more

Il roseto magico e la vita in miniera

700 specie di rose e tutti esemplari unici, molte rarità, specialmente tra le rose antiche, fra cui le discendenti dell'antica Rosa Gallica, dei Romani e la Rosa damascena che Virgilio vide a Paestum. Un museo della natura il Giardino Fineschi di Cavriglia. Castelnuovo dei Sabbioni è invece il museo della memoria che evoca la vita di miniera che da queste parti ha dato da mangiare a tutte le famiglie fin da ...

Read more

Creme Dottor Salvini

Per chi cerca semplicità, eleganza e un tocco di Toscana sul corpo. Una linea cosmetica speciale che nasce in un palazzo del diciasettessimo secolo in un minuscolo paese. Prodotti totalamente vegetali e naturali che un moderno speziale crea in piccole quantità. Le gocce di Toscana in unguenti, creme e profumi dove sono solo oli vegetali, burri, cere e tante vitamine. Una linea cosmetica perfetta "Il signore ...

Read more

Le Balze

Un luogo di grande fascino, profonde scarpate e vallate strette e ripide scavate dal corso dei torrenti e dell'Arno. Le Balze sono modellate dalla pietra e dallo scorrere dei secoli e costituiscono un patrimonio geologico unico dal fascino quasi lunare da non perdere. Anche il grande Leonardo Da Vinci visitò e studò i processi erosivi di sedimentazion delle Balze tantè che nel Codice Hammer si legge di ques ...

Read more

La patata di Cetica

La patata rossa di Cetica è un prodotto esclusivo, raro e particolare, ancora oggi difficile da trovare e da assaporare. Unica nel suo genere ha bisogno di terreni duri e difficili e il Casentino è il suo ideale. La sua diffusione limitatissima, gli è valso l'ambita denominazione DOP, sebbene in tempi non lontani abbia addirittura rischiato l'estinzione. Come assaggiarla? Nei piatti più semplici come gli gn ...

Read more

Due musei per i mestieri

A Castel San Niccolò è un museo nato per celebrare quel lavoro che, per secoli, ha caratterizzato la vita sociale ed economica degli abitanti della zona: il carbonaio. Uno spazio espositivo con gli strumenti di lavoro in allestimenti scenografici, una sala polivalente per proiezioni e all’esterno il Villaggio del Carbonaio con tanto di capanna e la carbonaia. A Stia invece dall'ottobre 2010 è il Museo d'Art ...

Read more

Il parco Santo

E' uno dei parchi più belli e grandi d'Italia.Un parco che ha oltre mille anni di vita ed è ammantato di sacro grazie alla forte presenza al suo interno dei monaci benedettini che hanno dato vita al santuario di Camaldoli e quelli francescani che hanno generato quello di La Verna. Oltre alla sorgente dell'Arno da non perdere, a poca distanza, il Lago degl'Idoli così chiamato perché al suo interno sono s ...

Read more

La sorgente dell’Arno

E' facile raggiungerlo la sorgente del fiume più famoso della Toscana arrivando dall'altro lato della foresta casentinese, da San Godenzo in alto Mugello. Dopo un percorso di circa un'ora e mezzo di cammino arriviamo a Capo d'Arno (1358 mt.) dove una lapide riporta i versi di Dante nella Divina Commedia (Purgatorio, canto XIV vv. 16-18): "Per mezza Toscana si spazia un fiumicel che nasce in Falterona e cent ...

Read more

© 2011 Powered By Odienne snc

Scroll to top