Siete qui: Home » Enogastronomia » Certaldo: Boccaccesca e i cuochi del Decamerone per i 700 anni del novelliere

Certaldo: Boccaccesca e i cuochi del Decamerone per i 700 anni del novelliere

di Stefania Pianigiani – Gli ultimi due fine settimana di settembre si ripete a Certaldo la magia di Boccaccesca, la manifestazione gastronomica che richiama l’attenzione degli chef sui prodotti di qualità.

La prima giornata di sabato 21 settembre è dedicata ai bambini: potranno partecipare a numerosi laboratori didattici come l’iniziativa “Che gioia pasticciare” in programma alle ore 16 in Piazza SS Annunziata oppure “A far la spesa con il cuoco” dove i bimbi, aspiranti cuochi, andranno al mercato con lo chef e dopo aver fatto spesa cucineranno insieme a lui, e ancora “La frittatina per merenda”in Piazza Vittore Branca.
Non mancheranno “Dolci peccati” come il cioccolato per predisporre animo e palato, che scandiranno la vostra giornata insieme al gelato dell’Associazione Gelatai Fiorentini che alle ore 17 insegnerà come preparare il gelato con la frutta e nel finale “Stasera penso io all’antipasto”per preparare in maniera semplice tartine e crostini.

Domenica 22 settembre alle ore 16 il convegno “Il cibo e l’eros: seduzione a tavola” con Alex Revelli Sorini – autore Rai, Fabio Picchi – Chef Patron del Cibreo, Roberto Bastianoni – fotografo.
A coronamento dell’importante appuntamento di quest’anno il “Premio Boccaccesca” viene assegnato a Gianna Nannini, grande novellatrice del XXI secolo, e che sarà consegnato da Cristina Scaletti Assessore alla Cultura, Commercio e Turismo della Regione Toscana. La cerimonia di premiazione è in programma alle ore 17 in Piazza SS Annunziata.

Ancora performance nel week-end successivo, sabato 28 settembre come lo spettacolo di letture a cura del critico enogastronomico Leonardo Romanelli dal titolo “Eros, vino e passione”. Piazza SS Annunziata avrà una postazione per lo “Chef itinerante” e vedrà protagonista Pietro Vattiata- Palazzo Blu di Pisa, in Piazza Vittore Branca invece con “I segreti dello chef” sarà realizzato un piatto grazie a Massimo Rossi – Il Belvedere di Monte San Savino e Maria Campagna – Oreste Campagna di Legri , e ancora il“Premio Chichibio” dove gli allievi della Scuola alberghiera Enriques di Castelfiorentino faranno una dimostrazione di cucina sulle varie tecniche di lavoro. Annamaria Tossani, elegante e raffinata conduttrice del programma Aspettando il TG di Italia7, intervisterà i nostri ospiti che cucineranno con ingredienti doc e molto talento.
Torna la novità in rete“FaceChef”, il concorso proposto attraverso facebook e rivolto a tutti coloro che si dedicano ai fornelli ma non sono cuochi e dove il vincitore si esibirà alle ore 17.30 in Piazza SS Annunziata.

In occasione del settimo centenario della nascita del Boccaccio il Comitato Organizzativo di Boccaccesca ha deciso di onorare l’illustre poeta con la pubblicazione del libro “ I cuochi del Decameron”. L’introduzione è a cura del Direttore Artistico Claudia Palmieri e della giornalista Annamaria Tossani con la prefazione di Fabio Picchi patron del Cibreo, mentre Giorgio Pinchiorri dell’Enoteca Pinchiorri farà conoscere al grande pubblico la cantina del Decameron.
Ingrediente principale di questa edizione sarà dunque la presentazione del libro “I cuochi del Decameron” in programma domenica 29 settembre alle ore 17 in Palazzo Pretorio.
Alla stesura hanno partecipato alcuni dei più grandi cuochi toscani ospiti delle varie edizioni di Boccaccesca e aderenti alla rete di “Vetrina Toscana”, il progetto della Regione Toscana e Unioncamere che promuove ristoranti e botteghe che si caratterizzano per l’utilizzo dei prodotti tipici del territorio: Sara Conforti – Osteria del Vicario – Certaldo (FI), Marco Stabile – Ora d’Aria- Firenze, Paolo Tizzanini – Acquolina- Terranuova Bracciolini ( Ar), Emanuele Vallini – La Carabaccia – Bibbona ( Li), Luciano Zazzeri – La Pineta- Marina di Bibbona ( Li), Maria Probst – La Tenda Rossa- Cerbaia ( Fi), Beatrice Segoni – Borgo San Jacopo- Firenze, Stefano Pinciaroli – PS- Cerreto Guidi ( Fi), Gaetano Trovato – Arnolfo- Colle Val d’Elsa ( Fi), Deborah Corsi – La Perla del Mare- San Vincenzo ( Li).
Ciascuno di loro ha preparato, uno ogni giorno, piatti per i giovani che sono fuggiti da Firenze nei giorni della peste del 1348 e che sono i novellatori delle 100 storie che compongono l’Opera del Boccaccio.
Un appuntamento da non perdere come sempre Boccaccesca fra cultura, tradizione e ottima tavola.


© 2011 Powered By Odienne snc

Scroll to top