Siete qui: Home » Eventi » Firenze: un week end profumato a Boboli

Firenze: un week end profumato a Boboli

di redazione – Sarà un week end di eventi quello alle porte a Firenze, ma la mostra-mercato di fragranze che per il settimo anno consecutivo si celebra nel giardino di Boboli dal 16 al 19 maggio è un qualcosa di speciale e non solo perchè unico evento che, nella sua lunga storia, si svolge nel monumentale giardino fiorentino  Firenze.

I profumi di Boboli è qualcosa di diverso dal solito percorso espositivo/commerciale. E’ qualcosa che affonda le sue radici nella tradizione artistica e manufatturiera legata all’universo botanico, rigidamente selezionati per qualità e autenticità del prodotto e per rappresentatività del territorio di appartenenza. E’ qualcosa anche di autenticamente fiorentino, per la stagione che vede sbocciare l’Iris fiorentino e sopratutto perchè alla corte fiorentina nacque l’arte delle fragranze.

La collocazione nell’Orto della Botanica inferiore vale già una visita, e scaturisce dal fatto che in questo luogo in origine esisteva un edificio adibito a Spezieria, distrutto sul finire del Settecento, dove presumibilmente con i fiori del giardino gli antichi profumieri ed erboristi distillavano profumi e balsami medicamentosi.

L’edizione 2013 si avvale del patrocinio di due realtà istituzionali di grande prestigio: l’Unesco, la cui Direzione di Firenze è stata particolarmente colpita dall’aspetto culturale e sociale della manifestazione,  e l’ Istuto agronomico d’oltremare, presente in mostra non solo con i progetti di sviluppo agronomico in corso in vari territori d’oltremare (Mali, Burkina Fasu, Pakistan, Guatemala…), ma anche con una selezione di piante tropicali  rare dalle quali si estraggono olii essenziali e fragranze e che appartengono al Giardino tropicale dell’Istituto.Preziosa si è rivelata la collaborazione con ATAF che nell’obiettivo di offrire ai propri abbonati sempre più numerose opportunità di  servizio ha permesso di concordare una serie di benefit in occasione della manifestazione. Special Guest l’Istituto Farmaceutico Militare la cui sede di Firenze è l’unica in Italia e dal cui laboratorio, oltre a farmaci specifici,  escono  storici prodotti di cosmesi e ricerca alimentare.

Partner di grandi prestigio che si affiancano alle presenze divenute ormai “di casa” e alle new entry originali e di alto profilo qualitativo:  il “Profumo di Boboli”, fragranza agrumata creata appositamente,  la linea di prodotti su formulazione dei ricettari della cosmesi veneziana del XV secolo, la ricerca di tessuti etnici a motivo floreale, i saponi naturali prodotti con antichi stampi, i prodotti naturali all’olio di oliva delle colline toscane e …quelli all’olio di Argan!

Ospite di eccezione in preview la manifestazione Giardini in fiore a Villa Borbone, 8 e 9 giugno 2013, una selezione vivaistica esclusiva per pregio e rarità che il Comune di Viareggio ha offerto in prestito al Giardino di Boboli!

Come ogni anno Profumi di Boboli propone anche uno Special event e quello 2013 ospitato come sempre al Museo della Specola con una mostra che si apre con l’evento ma andrà avanti fino al 30 giugno è quest’anno “Naturalmente” dal cuore del legno l’anima di Kevo di Claudio Cavallini – Kevo.

Da segnalare “L’Antico Ricettario Fiorentino, tra storia, scienza e leggenda”: conferenza/dibattito in collaborazione con l’Associazione Giovanni Papini, mercoledì 15 maggio 2013 alle ore 16,00 nel Salone degli Scheletri all’interno del Museo di Storia Naturale, sezione di Zoologia La Specola – Via Romana, 17 , con l’intervento fra gli altri di Franco Cardini, Giovanna Lazzi, Giovanni Battista Muraro e altri eventi collaterali i in programma nell’Orto della Botanica inferiore durante la manifestazione fra cui si segnala: l’ Ensemble di flauti dell’Istituto comprensivo Curzio Malaparte di Prato – Direttore e solista: Matteo Romoli, giovedì, 16 maggio 2013 alle ore 15,30; il laboratorio di fragranze designer di Fernanda Russo, maestra profumiera, in collaborazione con Mariantonietta Rasulo, consulente fragranze, dedicato agli appassionati del profumo venerdì, 17 maggio 2013 dalle ore 15.00 alle 17.00 nell’Orto della Botanica inferiore e il laboratorio interattivo sulla bellezza e cura delle mani tenuto da Mary Anny Florence sabato 18 maggio alle ore 15,30, presso lo stand Tosca.

Inoltre, in occasione della manifestazione potrete effettuare visite guidate gratuite all’Orto Botanico dell’Istituto Agronomico  per l’Oltremare, visite guidate gratuite alla mostra “Porcellane e cappelli fioriti da Firenze nel mondo” nello Spazio mostre Ente CRF in Via Bufalini, 6.

Informazioni: Il programma della manifestazione si articola in quattro giorni: da giovedì 16 maggio a domenica 19 maggio con orario dalle 10,00 alle 18.30 (ultimo ingresso in Boboli  alle 17,30), sabato 18 maggio dalle 10,00 alle 20,00 (ultimo ingresso in Boboli alle 19,00).
L’ingresso al Giardino di Boboli è gratuito per i residenti nel Comune di Firenze (con presentazione di documento di identità). Uno sconto del 10% viene applicato su una vasta selezione di prodotti per i soci Coop e gli abbonati Ataf (con presentazione della tessera personale).

L’ingresso al Giardino di Boboli permette oltre che l’accesso alla manifestazione I profumi di Boboli, la visita al Giardino di Boboli, al Museo degli Argenti, al Museo delle Porcellane, alla Galleria del Costume, in Palazzo Pitti, e al Giardino BardiniIngresso nel Giardino di Boboli per i  non residenti: cfr. www.firenzemusei.it


© 2011 Powered By Odienne snc

Scroll to top