Siete qui: Home » Arte e cultura » La citt

La citt

Vinci è situato nel cuore della Toscana, a pochi chilometri da Firenze e Pistoia, vicinissimo a Pisa, Lucca e Siena sono raggiungibili in meno di un’ora.

La località è famosa per essere la città di Leonardo genio del Rinascimento – si trova in mezzo ad una campagna verdissima che dona al paesaggio circostante un aspetto incantevole e magico, degno delle più suggestive immagini leonardiane.

Le origini di Vinci sono molto antiche. Fu terra degli Etruschi e poi “castrum” romano. All’Alto Medioevo risale la primitiva costruzione del Castello che fu dominato intorno al Mille dai Conti Guidi ai quali ne veniva confermato il possesso nel 1164 da Federico Barbarossa e nel 1220 da Federico II di Svevia.
Il 12 Agosto del 1254 Vinci fu sottomessa al dominio di Firenze e trasformata in Comune.

Situata al confine occidentale dello stato, fu oggetto di contesa da parte dei nemici di Firenze. Sotto le sue mura combatterono nel 1315 le soldatesche di Uguccione delle Faggiuola; nel 1320-26 Castruccio Castracani; e nel 1364 John Hawkwood, detto l’Acuto, capo della compagine di ventura degli inglesi al soldo di Pisa. La primitiva costruzione del Castello di Vinci risale all’Alto Medioevo.

Nel corso dei secoli la struttura originaria del castello dei Conti Guidi fu variamente alterata dai diversi poprietari. Restituito al Comune di Vinci nel 1919 dal Conte Giulio Masetti da Bagnano, il castello stato oggetto di diversi restauri. L’ultimo, quello del 1986, per ospitare il nuovo allestimento del Museo Leonardiano.
Nel nuovo allestimento i modelli del “genio”sono stati inseriti in un percorso espositivo più ampio e rigoroso, accompagnati da schede descrittive.
La serie di ricostruzioni in dimensioni reali si propone di confrontare i progetti leonardiani relativi al moto nell’aria, sulla terra e nell’acqua, con analoghi meccanismi ideati da tecnici e inventori prima, contemporaneamente e dopo Leonardo.
La fondazione del Museo Leonardiano risale al 15 aprile 1953, data di conclusione delle celebrazioni per il quinto centenario della nascita di Leonardo, con una prima esposizione di modelli di macchine ispirati ai disegni leonardiani. Da quegli anni il museo si arricchito di nuovi materiali e modelli ed cresciuta l’esigenza di un suo aggiornamento e riordino.
Oggi, a pi di trent’anni dall’apertura, il Museo Leonardiano di Vinci ritrova esaltata la scelta tematica di partenza e si propone come una delle raccolte pi ampie e originali di macchine e modelli del Leonardo inventore, tecnologo e ingegnere.

Il Castello dei Conti Guidi, noto nella tradizione popolare come “castello della nave” per la forma allungata e la torre che possono far pensare alla sagoma di un’imbarcazione a vela, conserva all’interno anche stemmi affrescati e scolpiti, come memoria dei podest, compresa la splendida ceramica “Madonna col Bambino” di Giovanni della Robbia.
Nella piazza antistante il Castello si trova, dal 1987, “L’Uomo di Vinci”, una grande scultura in legno di Mario Ceroli ispirato all’uomo vetruviano di Leonardo.

Vicino al Castello dei Conti Guidi si trova la chiesa parrocchiale di Santa Croce. Ricca di memorie di grande interesse per la storia locale, di origine romanica varie volte ristrutturata: il campanile del 1852, l’interno e la facciata del 1929, il nuovo battistero del 1952, con il recupero del fonte battesimale, a cui secondo la tradizione fu battezzato Leonardo.
Da non perdere quindi l’escursione a Vinci. Il Museo Leonardiano aperto tutti i giorni dalle ore 9,30 alle ore 18,00 . Per ulteriori informazioni Tel: 0571 56055 – E-mail: leonardiana@leonet.it


© 2011 Powered By Odienne snc

Scroll to top