Forte dei Marmi. La vacanza pi

Scritto da

31 August 2012

Un nome mille storie e tante leggende questa è Forte dei Marmi simbolo della “villeggiatura” italiana usando un termine un po’ vintage, sicuramente luogo dove nella leggerezza dell’estate si è vissuta tanta storia internazionale.

Siamo nel cuore della Versilia in una località che prende il nome e si caratterizza dall’omonimo “fortino dei marmi” voluto dal Granduca Pietro Leopoldo a difesa di quello che un tempo era l’approdo dei marmi che, scendendo dalle Apuane da queste rive prendevano la via del mare. Il fortino oggi è inglobato in un contesto urbano moderno che rappresenta il cuore pulsante dell’economia in una griglia di strade alberate. Forte dei Marmi è, soprattutto, il quartiere di Roma Imperiale: quasi un icona con le sue ville disegnate da architetti quali Giovanni Michelacci, Giò Ponti e Giuseppe Pagano; fra cui spicca Villa Agnelli (oggi albergo) e Villa Bertelli recentemente acquista e restaurata dal comune. Il mercato immobiliare da queste parti gira velocemente e queste eleganti ville arrivano spesso a prezzi simili a quelli delle grandi capitali mondiali!

Del resto oggi la città è frequentata da un turismo abbiente come dimostrano anche gli atelier che prestigiose firme della moda hanno deciso di aprire sulla passeggiata di via Mazzini e via Carducci.

Bisogna tornare indietro nel tempo per trovare l’origine della fama del posto, fra i nomi di locali quali il caffè Morin, il caffè Principe, il caffè Roma, il caffè Milano, il bagno Piero, ma soprattutto la Capannina di Franceschi (primo locale del genere ad aprire in Italia nel 1929) e la Bussola: icone del divertimento notturno sulle cui piste si sono esibiti i nomi più grandi del panorama musicale internazionale.

Ma Forte dei Marmi è anche la città che ha dato i natali alla Principessa Paola Ruffo di Calabria oggi Regina del Belgio; dove risiede Andrea Bocelli; dove ha casa dalla fine degli anni ’50 Mina la più grande cantante italiana che sul palco della Bussola iniziò a cantare; dove trascorreva le sue estate Colette Rosselli scrittrice ed illustratrice famosa con lo pseudonimo di Donna Letizia e moglie del giornalista Indro Montanelli e il grande attore di Carmelo Bene che soggiornava in Viale Morin; dov’era di casa l’inglese Henry Moore a cui il paese ha dedicato una via e dove sono stati memorabili i concerti alla Bussola di Renato Zero…

Fermiamoci qui con l’amarcord di una Forte dei Marmi che non c’è più, quella ruggente di qualche decennio fa, sostituita oggi da una cittadina più elegante e pacata in cui lusso ed eccellenza vanno a braccetto con eleganza e bellezza.Forte dei Marmi, symbolic of Italian holidays Electronic Cigarette, is a name that conjures up numerous myths and legends, a place where a lot of international history has been created in the summer fun.

We’re in the heart of Versilia, in a place named after and distinguished by the homonymous “fortino dei marmi” (marble fortress), built for Grand Duke Pietro Leopoldo to defend what was once the landing of the marbles by sea, having come down to these shores from the Apuan Alps. Today, the fortress has been incorporated into a modern, urban context that is the economic nerve centre in a setting of tree-lined streets. Forte dei Marmi is, first and foremost, a neighbourhood of Imperial Rome, bordering on the iconic with its villas designed by architects such as Giovanni Michelacci, Giò Ponti and Giuseppe Pagano. Villa Agnelli (now a hotel) and Villa Bertelli, recently acquired and restored by the council, stand out in particular. The real estate market is fast moving in this area and these elegant villas often fetch prices similar to those in the world’s greatest cities.

After all, the town is now frequented by wealthy tourism, as demonstrated by the ateliers and leading fashion labels that have opened up along Via Mazzini and Via Carducci.

Let’s go back in time to discover why this place is so famous, with the names of bars like Caffè Morin, Caffè Principe, Caffè Roma, Caffè Milano, Bagno Piero, but especially Capannina di Franceschi (the first place of its kind to open in Italy in 1929) and La Bussola, an icon of night-time entertainment where some of the most famous names on the international music scene have played.

Forte dei Marmi is also the birthplace of Princess Paola Ruffo of Calabria now Queen of Belgium . It is also home to Andrea Bocelli, as well as Mina, the great Italian singer who began her career on the stage of La Bussola; she’s had a house here since the late Fifties. Colette Rosselli also spent her summers here, the famous writer and illustrator under the pseudonym of Donna Letizia and wife of the journalist Indro Montanelli. The great actor Carmelo Bene used to stay in Viale Morin, where Henry Moore also lived – the town named a road after him – and where the memorable concerts of Renato Zero at La Bussola.

Let’s finish here with the memories of a Forte dei Marmi that no longer exists, that noisy place of a few decades ago, now replaced by a more elegant and calmer town, where luxury and prestige go hand in hand with elegance and beauty.

Altri articoli