Il museo delle SinopieThe museum of the Sinopites

Scritto da

14 April 2012

E’ uno degli scrigni d’arte di Piazza dei Miracoli. Inaugurato nel 1979, il Museo delle Sinopie è situato nell’ex Pellegrinaio dello Spedale Nuovo, lungo il lato sud dalla piazza del Duomo, opportunamente restaurato per accogliere la nuova sede museale.
In questo museo sono esposte le sinopie venute in luce in seguito al distacco degli affreschi dal Camposanto Monumentale, reso necessario dopo il grave incendio del 1944.
Ma cosa sono significa sinòpia?
E’ un termine che deriva dal tipo di colore che di norma veniva utilizzato per tracciare i disegni murali: si usava una terra rossa detta appunto di Sinòpe, dal nome della città nella quale veniva prodotta, diluita con acqua e con questo composto – ma anche con il carboncino – i pittori preparavano gli abbozzi per gli affreschi.
Così i primi disegni preparatori, eseguiti a pennello su un primo strato di intonaco furono detti “sinopie”.
La sinopia è quindi la parte nascosta dell’affresco che, soltanto con le moderne tecniche dello “strappo” sono state portate alla luce.

Nel museo pisano si possono così ammirare i disegni preparatori del ciclo degli affreschi medievali che adornavano le pareti dal Camposanto Monumentale e che costituiscono il più ampio ciclo di grafica trecentesca e quattrocentesca sinora conosciuta.

Dalla ricca collezione visitabile si ricordano i disegni preparatori di Buffalmacco, Francesco Traini, Pietro di Puccio e Benozzo Gozzoli.
Completano questa esposizione le incisioni di Gian Paolo Lasinio che documentano l’iconografia e l’iconologia del grandioso ciclo pittorico dal Camposanto prima dell’incendio del 1944.

Piazza del Duomo – Orario visite: marzo ed ottobre 9.00 – 17.40 – aprile, maggio, giugno, luglio, agosto e settembre 8.00 – 19.40This is one of the artistic Casino En Ligne treasure chests of Piazza dei Miracoli. Opened in 1979, the Museum of the Sinopites is located in the former Pilgrims’ House of Spedale Nuovo, along the southern side of Piazza del Duomo, suitably restored to contain the museum.
This museum displays the sinopites that came to light when the frescoes were detached from the Monumental Cemetery, made necessary after the serious fire of 1944.

But what does sinopite mean? It is a term that derives from the type of colour that is usually used to make the drawings on the wall: a red earth was used, called Sinopite, derived from the name of the city where it was produced, diluted with water and this mixture – as well as charcoal – was sued by painters to prepare the sketches for their frescoes.

The preliminary drawings, painted on an initial layer of plaster, were called “sinopites”.
The sinopite is therefore the hidden part of the fresco that were only brought to light with modern removal techniques.
In the museum in Pisa you can therefore admire the preparatory drawings for the medieval cycle of frescoes that decorated the walls of the Monumental Cemetery. They are the largest known cycle of fourteenth and fifteenth century graphics.

The large collection on show includes preparatory drawings by Buffalmacco, Francesco Traini, Pietro di Puccio and Benozzo Gozzoli.
The exhibition is completed with engravings by Gian Paolo Lasinio documenting the iconography and iconology of the great pictorial cycle of the Cemetery before the fire of 1944.

Piazza del Duomo – Visiting times: October to March 9.00 – 17.40 – April, May, June, July, August and September 8.00 – 19.40

Altri articoli