XXII edizione della Festa Medievale di MonteriggioniXXII edition of Mediaeval feast in Monteriggioni

Scritto da

7 July 2012

La XXII edizione della Festa Medievale torna a illuminare il centro storico di Monteriggioni, splendido borgo a nord della città di Siena, attraversato dalla Via Francigena e famoso al mondo per la citazione dantesca che ne esalta la tonda cerchia muraria e la preziosa corona di torri.

I primi due weekend di luglio – dal 6 all’8 e dal 13 al 15 luglio – decine di eventi scalderanno il cuore del borgo fortificata tra performance dal vivo, musica, danza, teatro e antichi sapori. Sulle note del tema “Inferno e Paradiso”, nelle piazze e nei giardini del borgo andrà in scena un ricco programma di spettacoli selezionati dal direttore artistico Gabriele Tozzi di Jobel Teatro con l’obiettivo di ricreare l’atmosfera e l’ambientazione di un villaggio medievale con le sue guarnigioni militari, gli artigiani, i nobili e i popolani.

Come ogni anno, la formula articolata su due week-end con temi diversi ma collegati è stata pensata per offrire una duplice occasione per raggiungere le Terre di Siena e vivere la Festa: una sorta di percorso a tappe in cui rimane stabile il tema dello scontro tra bene e male, luce e ombra, angeli e demoni, sempre in continua lotta tra loro.

 The XXII edition 50-one electronic cigarette of the Medieval Festival returns to illuminate the historical centre of Monteriggioni, a splendid village north of the city of Siena, crossed by the Via Francigena and internationally famous for being quoted by Dante, who praises the ring of walls and precious crown of towers.

The first two weekends in July – from 6 to 8 and from 13 to 15 July – dozens of events will warm the heart of the fortified town, with live performances, music, dance and theatre and antique flavours. Based on the theme “Inferno and Paradise”, the village’s squares and gardens will provide the setting for a rich programme of performances selected by the artistic director Gabriele Tozzi of Jobel Teatro, with the aim of recreating the atmosphere and ambience of a medieval village with its military garrisons, tradesmen, gentry and townspeople.

Like every year, the formula arranged over two weekends with different, but connected, themes, has been conceived to offer a double opportunity to come to the “Terre di Siena” [Lands of Siena] and experience the Festival: a sort of journey in separate legs, linked by the theme of the battle between good and evil, light and shade, angels and demons, constantly fighting one another.

Altri articoli